Disturbi Comportamento Alimentare .it

  • Clicca qui per saperne di più
  • Facebook Page: 414632122038959
  • Linked In: pub/international-soc-of-psychology-isp/39/74/169
  • Twitter: Psichepedia
Messaggio
  • "Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per inviare informazioni in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca sui link sottostanti.

    Leggi l'informativa completa

    Leggi la Direttiva Europea

Anoressia nel Neonato
Scritto da Dr. Loredana Scalini Mostra tutti gli articoli di questo autore.
Text

Anoressia nel Neonato

 

In questo articolo si affronta il problema dell'Anoressia nei primi mesi di vita. Come si manifesta e che significato ha l'anoressia nel neonato e nel bambino piccolo?

 

Anoressia del secondo trimestre

L’anoressia del secondo trimestre compare tra i 5 e gli 8 mesi in seguito ai cambiamenti del regime alimentare dovuti allo svezzamento; di solito il neonato che ne è colpito si presenta come un bambino vivace, sveglio e curioso.

 

Viene fatta la distinzione tra anoressia semplice e anoressia mentale grave.

La prima è un’alterazione dell’alimentazione transitoria e di reazione allo svezzamento o a cambiamenti di vario genere mal tollerati dal bambino; spesso tale disturbo è alimentato dallo scorretto comportamento della madre che reagisce al rifiuto del cibo da parte del figlio con sentimenti di angoscia che la spingono a forzarlo a mangiare; se la madre persiste in questo comportamento l’anoressia semplice si cronicizza in una forma grave.

 

Anoressia essenziale precoce

 

E’ un disturbo dell’alimentazione che compare sin dalla nascita e che si manifesta con un totale disinteresse del bambino per il biberon. Tale tipo di anoressia può essere uno dei primi segni di patologie gravi come le psicosi infantili e l’autismo.

 


 
unregistered template Template by Ahadesign Visit the Ahadesign-Forum