Disturbi Comportamento Alimentare .it

  • Clicca qui per saperne di più
  • Facebook Page: 414632122038959
  • Linked In: pub/international-soc-of-psychology-isp/39/74/169
  • Twitter: Psichepedia
Messaggio
  • "Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per inviare informazioni in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca sui link sottostanti.

    Leggi l'informativa completa

    Leggi la Direttiva Europea

Fame: Meccanismi fisiologici
Scritto da Dott. Alessio Penzo Mostra tutti gli articoli di questo autore.
Text

Fame: Meccanismi fisiologici

 

 

Già negli anni ’50 fu scoperto che la lesione dell’ipotalamo laterale produce assunzione di una grande quantità di cibo (iperfagia). E’ per questo motivo che esso venne indicato come centro della fame.

A tutt’oggi il ruolo dell’ipotalamo laterale nell’alimentazione non è del tutto chiaro.

Negli anni ’60 ulteriori studi hanno dimostrato che lesioni di questa struttura inducono anche adipsia (scomparsa del bere). Inoltre se i ratti con lesione dell’ipotalamo laterale sono mantenuti in vita, dopo alcuni giorni ricominciano sia a bere che a mangiare.

 

La stimolazione elettrica dell’IL indice l’animale a nutrirsi ma anche a bere, a mordere, ad intraprendere attività sessuali e a mettere in atto molti altri comportamenti.

Inoltre è stato scoperto che anche la stimolazione di altre zone induce l’animale a nutrirsi: ad esempio l’amigdala, l’ippocampo, il talamo, la corteccia frontale e altre aree ipotalamiche.

A complicare l’interpretazione della funzione svolta dall’IL  è il fatto che esso è un’area ampia, complessa, dal confine non tanto definito, con molti nuclei piccoli e grandi e con molti tratti principali che lo attraversano e lo circondano.

 

In base alla teoria dei due centri con valore critico, i meccanismi di regolazione dell’alimentazione seguono il seguente schema:

                                           

 

      

 ALIMENTAZIONE→ AUMENTO DEL GLUCOSIO→    INIBIZIONE IL        →  SAZIETA’

                               AUMENTO DEL GRASSO         ECCITAZIONE IVM

 

 

  → CESSA DI MANGIARE→ DIMINUZ.GLUCOSIO→ ECCITAZIONE IL   →   FAME

                                          DIMUNUZ. GRASSO       INIBIZIONE IVM                              

 

 


 
unregistered template Template by Ahadesign Visit the Ahadesign-Forum