Disturbi Comportamento Alimentare .it

  • Clicca qui per saperne di più
  • Facebook Page: 414632122038959
  • Linked In: pub/international-soc-of-psychology-isp/39/74/169
  • Twitter: Psichepedia
Messaggio
  • "Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per inviare informazioni in linea con le tue preferenze. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca sui link sottostanti.

    Leggi l'informativa completa

    Leggi la Direttiva Europea

Anoressia e contesto familiare
Scritto da Dott. Alessio Penzo Mostra tutti gli articoli di questo autore.
Text

ANORESSIA E CONTESTO FAMILIARE

 

 In genere i pasti con la famiglia diventano l’occasione di forti conflitti e tensioni a causa di atteggiamenti genitoriali inadeguati come insistere nel forzare a mangiare oppure al contrario lo sforzo evidente di non dire niente. Per questi motivi spesso l'anoressica finisce con l'isolarsi in cucina per preparare e mangiare da sola.

 

La  madre di una paziente anoressica è in genere ansiosa, ipocondriaca, iperprotettiva, fredda e investe gran parte del suo narcisismo sulla figlia, vista come un suo prolungamento.

Il padre invece è spesso permissivo, docile e assente nelle decisioni familiari. Inoltre spesso la coppia genitoriale ha dei conflitti e uno dei due può presentare stati depressivi e tratti psicotici.

Le interazioni familiari sono fortemente influenzate dall’anoressia dell’adolescente. Dominano i sensi di colpa e l’interdipendenza;


 
unregistered template Template by Ahadesign Visit the Ahadesign-Forum